Archivi Blog

Musica e strumenti musicali nella Roma antica

I Romani furono in campo musicale grandi debitori delle civiltà che incontrarono durante la loro storia. Nei tempi più antichi essi accolsero infatti la musica etrusca, derivata molto probabilmente da quella fenicia ed egiziana, quella degli altri popoli italici e, soprattutto, quella greca.

Mentre però per i Greci la musica era una componente fondamentale dell’educazione morale e intellettuale dei cittadini, i Romani la utilizzarono in una mera funzione di accompagnamento nelle feste religiose, nei  banchetti e nelle rappresentazioni teatrali. Leggi il resto di questa voce

Il 1685 di Bach, Händel e Domenico Scarlatti

La storiografia insegna che è ben difficile definire delle periodizzazioni nette, con precisi anni di inizio e fine.

Ci sono però anni che, indubbiamente, fanno da spartiacque. È il caso della scoperta dell’America o della Rivoluzione Francese.

In musica uno di questi è il 1685, ovvero l’anno di nascita di Georg Friedrich Händel (23 febbraio), Johann Sebastian Bach (21 marzo) e Domenico Scarlatti (26 ottobre).

Con questi tre autori la musica non sarà più la stessa ponendo le basi di un mutamento irreversibile che raggiungerà il suo compimento con altri tre compositori, i grandi viennesi, alcuni decenni dopo. Leggi il resto di questa voce

Giornata teatrale in onore di Eduardo De Filippo

16 giugno 2014
Domus Ars, Chiesa San Francesco delle Monache
Via Santa Chiara, 10, Napoli
Ingresso gratuito

Grafica: Stefano Russo

Grafica: Stefano Russo

ore 16.30: ARTI VISIVE/TEATRO – Inaugurazione della mostraEduardo nel mondo anglofono: libri, programmi, articoli

Con la mostra Eduardo nel mondo anglofono: libri, programmi, articoli si metteranno in esposizione una raccolta di edizioni stampate, programmi di sala, articoli e stralci di giornale, bozzetti di scena riguardanti le opere di Eduardo De Filippo messe in scena nel mondo anglofono, dalle varie edizioni diSaturday, Sunday, Monday con Laurence Olivier sino alla Filumena Marturanocon Judi Dench e Napoli Milionaria con Ian McKellen, passando epr vere e proprie chicche come il De Pretore Vincenzo tradotto in gaelico a Dublino.
Il materiale fa parte della Collezione Privata A. Rotondi, raccolta durante gli anni di studio su Eduardo De Filippo tradotto e adattato nel mondo anglofono.

 

 

 

Leggi il resto di questa voce

Locandina per lo spettacolo “Bello, onesto, illibato cerca vedova ricca ed inconsolabile scopo… patrimonio”

locandina BELLO ONESTO ILLIBATO jpg definitivo

locandine per gli spettacoli “Tutto di un cretino” e “In nome del padre”

locandina spettacolo di Arnolfo Petri, Teatro Il PrimolocandinaINDP definitivo jpg

Locandina per lo spettacolo “Sarto per signora”

locandina per "Sarto per signora" con Rosario Ferro

Locandina di “Come Evita, più di Evita, mi amerò”

Come Evita, più di Evita, mi amerò

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: