Archivi Blog

Il diritto d’autore 2.0: Creative Commons

Tra le tante innovazioni e facilitazioni portate dal web ce n’è una che riguarda il diritto d’autore. Parliamo di Creative Commons, il sistema che permette (con una serie di distinguo, ovviamente) di superare le costrizioni, la rigidità e, perché no, l’onerosità della procedura di registrazione presso la S.i.a.e. per tutta una serie di opere di ingegno. Leggi il resto di questa voce

Annunci

Per chi vuole stupire con gli effetti speciali

Oggi la tecnologia ha notevolmente ridotto il gap tra amatoriale e professionale. I software di fotoritocco, grafica, editing musicale, mixer, registrazione audio e montaggio hanno reso tutti dei potenziali fotografi, grafici, compositori, produttori musicali e cinematografici professionisti.

Certo, si tratta solo di “potenzialità”, le doti tecniche ed artistiche fortunatamente contano ancora, ma queste risorse possono permettere anche a chi ha pochi mezzi a disposizione di mettere in luce le proprie doti. Leggi il resto di questa voce

Dal Project Gutemberg a Mutopia. Letteratura e Musica accessibili a tutti

I media ci informano quasi quotidianamente della lotta senza esclusione di colpi tra i proprietari di diritti di film, musica, libri, ecc. e il variegato universo dei siti internet che, in modi più o meno legali (o, talvolta, completamente illegali), diffondono materiale coperto da copyright.

Ciò di cui si parla poco è, invece, è il modo attraverso cui reperire materiale non coperto da diritti, per scelta volontaria dell’autore o perché è trascorso il tempo limite previsto dall’ordinamento giuridico (1).
In particolare, per quanto riguarda la letteratura e la musica, sono nati diversi progetti sia internazionali che a livello locale volti alla creazione di database contenenti migliaia di opere non più coperte da diritti e consultabili o scaricabili completamente e gratuitamente. Leggi il resto di questa voce

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: