Archivi categoria: Web culturale

Il diritto d’autore 2.0: Creative Commons

Tra le tante innovazioni e facilitazioni portate dal web ce n’è una che riguarda il diritto d’autore. Parliamo di Creative Commons, il sistema che permette (con una serie di distinguo, ovviamente) di superare le costrizioni, la rigidità e, perché no, l’onerosità della procedura di registrazione presso la S.i.a.e. per tutta una serie di opere di ingegno. Leggi il resto di questa voce

Annunci

Rai per la cultura. Un’enciclopedia della televisione italiana

Rai per la Cultura è un progetto della Tv pubblica italiana, nato nel 2006, con l’obiettivo di mettere a disposizione degli utenti di internet i tantissimi materiali che la Rai ha mandato in onda fin dal 1954, anno dell’inizio delle trasmissioni televisive, e che ha poi conservato nelle sue teche. Leggi il resto di questa voce

Dall’e-book al prestito digitale il passo è breve

Lo scorso 14 Maggio al Salone del Libro di Torino è stato dato ufficialmente il via in Italia al prestito digitale, attraverso un progetto che permetterà alle biblioteche che vorranno aderire di predisporre il prestito di e-book ai propri utenti.

Il progetto nasce grazie alla collaborazione tra MediaLibraryOnLine, la piattaforma italiana di digital lending, nata nel 2009, per consentire agli utenti delle biblioteche di prendere in prestito contenuti digitali di ogni tipo, e Edigita, la società per la distribuzione di e-book partecipata in parti uguali da RCS Libri, Messaggerie Italiane e Gruppo Feltrinelli. Leggi il resto di questa voce

Smartphone, tablet, NFC, apps…chi non si aggiorna è perduto!

Si dice che sia ormai in declino, se non del tutto superata, l’era del software.

L’idea del programma, che occupa molto spazio in memoria, ricco di opzioni e che richiede di solito di un supporto magnetico per l’istallazione o di un download dal sito del produttore, si ritiene sorpassata dalle “apps”, le applicazioni, come quelle usate da smartphone e tablet che, occupando poco spazio e con un’istallazione rapidissima, permettono al dispositivo di svolgere determinate funzioni in passato riservate ai ben più pesanti software, dall’agenda, ai lettori musicali e di files di testo, agli antivirus, ai giochi, ecc. Leggi il resto di questa voce

La conservazione del web culturale. Chi, come e cosa.

Come fare a conservare la Cultura presente sul web? Il problema non è di poco conto e riguarda riviste on-line, musei virtuali,archivi digitali, testi, immagini, video…

Per risolvere questa situazione si stanno attivando sia i legislatori sia vari organismi a livello locale e internazionale. Ad esempio, in Italia, la legge 106 del 15 aprile 2004 dispone, tra le altre cose, “al fine di conservare la memoria della cultura e della vita sociale italiana, la raccolta e la conservazione dei siti web presso le Biblioteche nazionali centrali di Roma e di Firenze”. Leggi il resto di questa voce

La scommessa delle mostre impossibili

Quando negli anni ’30 del secolo scorso Walter Benjamin scriveva “L’opera d’arte nell’epoca della sua riproducibilità tecnica” egli si domandava come poteva cambiare il valore e la fruizione dell’arte alla luce delle innovazioni apportate dalla fotografia e dal cinema. Di certo non poteva immaginare come, nell’arco di alcuni decenni, quell’orizzonte si sarebbe enormemente dilatato. Leggi il resto di questa voce

Comuni Italiani. Un sito fuori dal… comune

Non è né facile né scontato pensare ad un sito internet che affronti il tema delle informazioni relative ai comuni italiani sotto una duplice veste, una caratterizzata da un taglio istituzionale e l’altra da un taglio giornalistico o, per essere più precisi, da blogger.

È questo il sito di Comuni Italiani, un’immensa raccolta di dati relativi a decine di realtà del Bel Paese, dai grandi capoluoghi di provincia ai piccoli paesini talvolta non indicati neanche sulle carte geografiche. Leggi il resto di questa voce

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: