Europa e America nella Sinfonia dal Nuovo Mondo di Dvorak

Negli ultimi anni del XIX secolo un compositore boemo, Antonin Dvorak, chiamato a dirigere il neonato conservatorio di New York fu protagonista di uno dei primi tentativi di creazione di una musica “nazionale” americana che cioè, sulla base dei canoni della musica sinfonica europea, sviluppasse i temi propri della cultura musicale e letteraria del nuovo continente.
Il tentativo si rivelò un fallimento in quanto pochissimi anni dopo fece il suo avvento il Jazz che aprì una via del tutto nuova alla musica statunitense ma ciò nulla toglie alla bellezza e all’originalità della Sinfonia n.5 in Mi minore “dal Nuovo Mondo” (op. 95) di Dvorak, composta nel 1893 ed eseguita per la prima volta ala Carnegie Hall di New York il 16 dicembre dello stesso anno.

La Sinfonia dal Nuovo Mondo, quinta in ordine di pubblicazione ma nona per composizione, è di certo il capolavoro del maestro di Nelahozeves e, per quanto poco apprezzata dalla critica tedesca e anglosassone, è tra le composizioni di musica classica più note al grande pubblico.
I suoi quattro movimenti racchiudono mirabilmente tutti i risultati raggiunti dalla musica europea in uno stile che si pone a cavallo tra le due principali tendenze del periodo, quella “progressista” di Wagner e quella “conservatorista” di Brahms, ma a essi si uniscono i ritmi propri delle danze slave care a Dvorak ed elementi comuni alle melodie tradizionali delle popolazioni di colore e nativo-americane e allo spirito delle prime composizioni letterarie veramente “americane” a cominciare dal Song of Hiawatha di Henry Wadsworth Lonfellow.
Celeberrimo è certamente il movimento finale Allegro con fuoco che costituisce il momento più alto e il riassunto dell’intera composizione la cui maestosità secondo alcuni è un richiamo all’epopea della conquista del West.

Riferimenti bibliografici

  • G. Manzoni, Guida all’ascolto della musica sinfonica, Feltrinelli, Milano 1967
  • R. Layton, Dvorak Symphonies and Concertos, Ebury Press, London 1987

Riferimenti discografici

  • A. Dvorak, Sinfonie complete, Brilliant Classics, 2008

da “Il Pendolo” del 9 Giugno 2009

Annunci

Pubblicato il 21/03/2014, in Cultura, Musica con tag , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 2 commenti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: