Fede, arte e cultura nella Necropoli Vaticana

Una vera e propria avventura grafica è quella che si trova a vivere il visitatore del sito della Necropoli Vaticana.
Questa infatti non è una visita virtuale come le altre: è un viaggio nella storia, nella fede e nell’arte attraverso le vicende che, a partire dal primo secolo, hanno portato alla costruzione, sul luogo della tomba dell’apostolo Pietro, prima della Basilica Costantiniana e poi di quella attuale, durata più di un secolo e alla quale presero parte artisti di eccelso valore.

Quello che si compie è dunque un percorso al tempo stesso archeologico e spirituale attraverso i secoli, con un inizio ed una conclusione ben determinati e la possibilità di scegliere i contenuti da approfondire lungo l’itinerario del tutto autonoma.
Il visitatore può così vivere l’esperienza di chi, sceso (in carne ed ossa) nella necropoli, non desidera seguire un gruppo ed una guida ma vuole procedere liberamente, soffermandosi su quanto gli interessa maggiormente.

Molti musei e siti archeologici, soprattutto stranieri, permettono visite virtuali di questo tipo, almeno graficamente. Di certo, però, la visita della Necropoli Vaticana rispetto a questi modelli presenta una serie di caratteristiche distintive che la fanno rientrare tra le più interessanti del settore.
Una prima peculiarità è di certo il luogo unico: parliamo della Basilica di San Pietro, centro del cattolicesimo e scrigno di innumerevoli tesori d’arte.
Altro elemento sicuramente di pregio è fornito dalle musiche di Marco Frisina, sacerdote e compositore di straordinarie colonne sonore oltre che di numerosi canti per la liturgia.

In sintesi, un sito molto ben fruibile e capace di far vivere un’esperienza estremamente realistica e, in tal senso, anche la scelta di ridurre al minimo gli elementi testuali, che pure avrebbero permesso maggiori approfondimenti, non risulta particolarmente sgradita all’internauta.

Links esterni
Necropoli Vaticana

Marco Frisina

da “Lo Stregatto” del 17 marzo 2010

 

Pubblicato il 29/12/2010, in Cultura, Web culturale con tag , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: